Barocco Inedito

Premio per la migliore ricerca originale e inedita in lingua italiana

Home » Studi sul Barocco » Barocco Inedito
Barocco Inedito 2018-03-27T10:54:09+00:00
C. Dauphin, San Paolo rapito al terzo cielo, 1663-1664 ca. (Collezione Intesa Sanpaolo, Torino).

Nel 2017, la Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura, nell’ambito del Programma di Studi sull’Età e la Cultura del Barocco che sostiene e promuove ricerche in ambito nazionale e internazionale, ha bandito un concorso per l’assegnazione di un premio “Barocco Inedito”, per la migliore ricerca originale e inedita in lingua italiana, nella cronologia che va dal primo Seicento alla seconda metà del Settecento. Il concorso è rivolto a studiosi che non abbiano superato i 35 anni di età.

Il premio consiste nella pubblicazione, a cura e carico della Fondazione, del lavoro risultato vincitore.

La ricerca deve avere carattere di originalità ed essere totalmente inedita. Costituisce titolo preferenziale il carattere interdisciplinare della ricerca. Il lavoro può riguardare, a titolo indicativo, diverse discipline che possono essere svolte anche secondo impostazioni di tipo multi-disciplinare e transdisciplinare:

  • storia sociale e della demografia
  • storia politica
  • storia economica e del pensiero economico
  • storia della scienza e della tecnica
  • storia della letteratura
  • storia della filosofia
  • storia della musica
  • storia del teatro
  • storia dell’arte
  • storia dell’architettura
  • storia militare

Premio Barocco Inedito 2017: studio vincitore e assegnatario