Ideale classico

Seminario

Home » Studi sul Barocco » Antico e Moderno » Ideale classico
Ideale classico 2018-04-23T17:38:05+00:00

Uno dei seminari istituiti nell’ambito del Programma di Studi sull’Età e la Cultura del Barocco a cura della Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura della Compagnia di San Paolo è stato dedicato al tema de l’Ideale classico.

Studiosi di diverse generazioni e provenienze e con differenti competenze specialistiche sono stati raccolti da Michela di Macco e Silvia Ginzburg, curatrici del seminario che si è tenuto a Roma tra 2015 e 2016, con l’obiettivo di riconsiderare in una prospettiva storica e storiografica la definizione di “ideale classico”, comunemente applicata ad un filone della cultura artistica seicentesca, a partire dalla rilettura di alcune voci della critica novecentesca e prendendo in esame la sua fortuna nei secoli XVII, XVII e XIX.

Dal seminario è scaturito un libro che raccoglie i contributi di circa quaranta studiosi. Con una prospettiva a “cannocchiale rovesciato”, il libro parte dall’analisi della costruzione della categoria critica de “l’Ideale classico” nel Novecento, con nuove ricerche sulle Biennali d’arte antica tenute a Bologna negli anni Cinquanta e Sessanta, e procede analizzando le dinamiche della fortuna degli artisti annoverati in questa genealogia (da Annibale Carracci, a Domenichino, a Reni, a Albani, a Maratti) andando a ritroso, attraverso l’Ottocento e il Settecento, fino ad arrivare alla loro contestualizzazione nel XVII secolo.

Il libro è in corso di pubblicazione nei Quaderni di Ricerca della Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura da parte dell’editore Sagep.

Contattaci all’indirizzo info@fondazione1563.it per essere informato sulla pubblicazione.

Partecipanti al seminario

Barbara Agosti, professore associato di Museologia e critica artistica e del restauro presso l’Università di Roma Tor Vergata

Dario Beccarini, dottorando presso il Dipartimento beni culturali e territorio dell’Università di Roma Tor Vergata

Vittoria Brunetti, allievo perfezionando in Letteratura, arte e storia dell’Europa medioevale e moderna presso la Scuola Normale Superiore di Pisa

Jessica Calipari, allievo perfezionando in Letteratura, arte e storia dell’Europa medioevale e moderna presso la Scuola Normale Superiore di Pisa

Giovanna Capitelli, professore associato di Storia dell’arte moderna presso l’Università della Calabria

Giulia Conte, laureata in Storia dell’arte presso la Sapienza Università di Roma

Alessandra Cosmi, dottoranda in Storia dell’arte presso la Sapienza Università di Roma

Beatrice Curti, iscritta al corso di laurea magistrale in Storia dell’arte presso l’Università degli Studi Roma Tre

Valter Curzi, professore associato di Storia dell’arte moderna presso la Sapienza Università di Roma

Maria Beatrice Failla, ricercatore di Museologia e critica artistica e del restauro presso l’Università degli Studi di Torino

Ilenia Falbo, dottoranda presso Dottorato internazionale in Studi umanistici dell’Università della Calabria

Martina Formoso, iscritta al corso di laurea magistrale in Storia dell’arte presso l’Università degli Studi Roma Tre

Francesca Romana Gaja, borsista presso la Fondazione di Studi di Storia dell’arte Roberto Longhi di Firenze

Francesco Grisolia, ricercatore in Storia dell’arte moderna presso l’Università di Roma Tor Vergata

Elisabetta Gumiero, iscritta al corso di laurea magistrale in Storia dell’arte presso l’Università degli Studi Roma Tre

Francesca Mari, specializzanda in Beni storico-artistici presso l’Università degli Studi di Bologna

Carla Mazzarelli, docente di Storia dell’arte moderna presso l’Università della Svizzera Italiana

Ilaria Miarelli Mariani, ricercatore di Museologia e critica artistica e del restauro presso l’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara

Susanne Adina Meyer, ricercatore in Museologia e critica artistica e del restauro presso l’Università di Macerata

Adele Milozzi, iscritta al corso di laurea magistrale in Storia dell’arte presso l’Università degli Studi Roma Tre

Mirco Modolo, dottore di ricerca in Storia e conservazione dell’oggetto d’arte e di architettura

Alessandro Morandotti, professore associato di Storia dell’arte moderna presso l’Università degli Studi di Torino

Raffaella Morselli, professore associato di Storia dell’arte moderna presso l’Università di Teramo

Camilla Parisi, allievo perfezionando in Letteratura, arte e storia dell’Europa medioevale e moderna presso la Scuola Normale Superiore di Pisa

Chiara Piva, professore associato di Museologia e critica artistica e del restauro presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia

Lucia Simonato, ricercatore in Storia dell’arte moderna presso la Scuola Normale Superiore di Pisa

Maria Rosa Pizzoni, dottore di ricerca in Storia dell’arte

Serenella Rolfi, ricercatore in Museologia e critica artistica e del restauro presso l’Università degli Studi di Roma Tre

Marco Ruffini, professore associato di Storia della critica d’arte presso la Sapienza Università di Roma

Maria Saveria Ruga, dottore di ricerca in Storia dell’arte e docente presso l’Accademia di belle arti di Catanzaro

Gelsomina Spione, ricercatore in Storia dell’arte moderna presso l’Università degli Studi di Torino

Giulia Spoltore, dottoranda in Storia, territorio e patrimonio culturale presso l’Università di Roma Tre

Vincenzo Stanziola, specializzando in Beni storico-artistici presso la Sapienza Università di Roma

Stefania Ventra, dottore di ricerca in Storia dell’arte moderna

Delia Volpe, allievo perfezionando in Letteratura, arte e storia dell’Europa medioevale e moderna presso la Scuola Normale Superiore di Pisa