Borsista 2019

Giuseppe Fulvio Accardi (1983) si laurea in filosofia a Ca’ Foscari, Venezia, nel 2009. La sua tesi sui Pensieri di Blaise Pascal (dir. I. Adinolfi) ha ricevuto la menzione speciale al X Premio di Filosofia “Viaggio a Siracusa”. Nel 2013, è dottore di ricerca in storia a Padova. La sua tesi sulle religiose di Port-Royal (dir. G. Lettieri, P. Bettiolo) è stata condotta su fonti d’archivio inedite. Specialista in storia della Francia moderna, è stato borsista post-dottorale presso l’Istituto Italiano per gli Studi Storici, Napoli (2013-2015, dir. B. Craveri, B. Papasogli).

Dal 2009 collabora con l’università Ca’ Foscari, dove ha tenuto dei seminari per gli studenti ed è membro del comitato scientifico e organizzatore di convegni internazionali. Ha tenuto conferenze in Italia e all’estero. È segretario della Società Italiana per gli Studi Kierkegaardiani (Venezia), membro della Société des Amis de Port-Royal (Paris) e del Centro Vittore Branca – Fondazione Cini (Venezia).

Le sue ricerche riguardano la storia e la filosofia moderne in rapporto al pensiero religioso (riforma cattolica, giansenismo, secolarizzazione, teologia politica).

Ha pubblicato per Carocci e Il Melangolo e le riviste Paragone, Rivista di letterature moderne e comparate, Cahiers d’Etudes sur le religieux, Chroniques de Port-Royal.

Nel 2019 è risultato vincitore della Borsa di Alti Studi sul Barocco della Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura della Compagnia di San Paolo con una ricerca dal titolo “JANS-IT. Storia politica e religiosa delle circolazioni intellettuali gianseniste nei domini sabaudi (XVII-XVIII sec.)”.

VAI AL BANDO 2019

Giuseppe Fulvio Accardi su: