Borsista 2019

Gianluca Forgione ha discusso la sua tesi di dottorato sulla storia artistica dei Girolamini all’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, dove ha insegnato Storia dell’arte moderna e dov’è stato titolare di borse di ricerca post-dottorali.

È stato inoltre borsista della Fondazione Longhi di Firenze, dell’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici e del Museo Cappella Sansevero. Collabora con la Bibliotheca Hertziana – Istituto Max Planck per la Storia dell’Arte e con il Centro Interdipartimentale di Ricerca sull’Iconografia della Città Europea della “Federico II” al progetto Naples Digital Archive. Ha vinto il Premio Testori per la sua tesi di dottorato e il Francis Haskell Award per le sue ricerche sulla committenza del Duca d’Alcalá. I suoi studi, pubblicati in monografie e articoli scientifici, hanno riguardato in particolare la civiltà artistica dell’Italia meridionale nel Sei e nel Settecento e le opere napoletane di Caravaggio.

Nel 2019 è risultato vincitore di una delle Borse di Alti Studi sull’Età e la Cultura del Barocco della Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura della Compagnia di San Paolo con il progetto di ricerca Raimondo di Sangro e la cultura barocca della Cappella Sansevero.

VAI AL BANDO 2019