Borsista 2018

Camilla Pietrabissa è storica dell’arte moderna, borsista del Programma di Alti studi sull’Età e la Cultura del Barocco della Fondazione 1563 per l’Arte e la Cultura della Compagnia di San Paolo. Dopo essersi laureata in economia per l’arte, la cultura e la comunicazione in Bocconi (CLEACC), Camilla si è specializzata in storia dell’arte presso il Courtauld Institute of Art di Londra, dove ha ottenuto un MA (2013), specializzandosi sulla storia del disegno europeo. Nello stesso istituto ha recentemente concluso il dottorato (2018), lavorando ad una tesi sulla rappresentazione del paesaggio a Parigi nei dipinti francesi di primo Settecento, secondo una prospettiva antropologica ed epistemologica. Camilla è stata assistente di ricerca al Dipartimento di Arti Grafiche del Musée du Louvre (2013), assistente del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe della Courtauld Gallery di Londra (2013-16) e fellow al Centre Allemand d’Histoire de l’Art di Parigi (2017-18).

La ricerca che Camilla svolge presso la Fondazione 1563, come proseguimento di alcuni temi emersi nella tesi di dottorato, intende ricostruire una storia dei disegni della natura urbana a Parigi nel periodo 1680-1750. In un momento di straordinaria trasformazione geografica e culturale della città, e prima che la nozione di città sia separata definitivamente da quella di ambiente naturale – e anzi i due concetti siano contrapposti – si assiste allo sviluppo di pratiche diffuse di disegno del territorio cittadino. La domanda ampia a cui si cerca di rispondere è: quale spazio occupa la natura nella città della prima modernità? La ricerca si svolgerà nelle collezioni parigine, e avrà come obiettivo una cernita iniziale dei fondi di disegni di paesaggio urbano alla Bibliothèque Nationale de France, al Musée du Louvre, e al Musée Carnavalet. Uno studio attento dei fogli, delle tecniche utilizzate, della mise-en-page, e della scelta della carta servirà ad analizzare i dispositivi di costruzione visiva dell’idea di natura in un momento di trasformazione del tessuto urbano.

VAI AL BANDO 2018